Vip's

Robert Martin Culp, (Oakland, 16 agosto 1930 - Los Angeles, 24 marzo 2010). 

Robert Culp era un attore americano la cui lunga carriera era spesso in ruoli da duro, la maggior parte dei quali in televisione. Tra i suoi ruoli più noti c'era quello di Kelly Robinson in I Spy, la serie televisiva di spionaggio del 1965 in cui il co-protagonista Bill Cosby e lui interpretavano agenti segreti . Prima di questo, ha recitato nella serie Trackdown come Texas Ranger Hoby Gilman in 71 episodi dal 1957 al 1959. Successivamente oltre al ruolo di Bill Maxwell in The Greatest American Hero ha anche diretto il film Hickey & Boggs, che lo ha riunito con il suo co-protagonista di I Spy Bill Cosby. Successivamente ritorna nel 1994 sempre col suo amico nel remake, I Spy Returns. Tiratore per tutta la vita, Culp ha gareggiato nel tiro al piattello nei suoi primi giorni quando non recitava e ha vinto diversi concorsi. È rimasto proprietario di armi fino al giorno in cui è morto. Era anche un atleta affermato quando era uno studente. E' morto per un attacco di cuore il 24 marzo 2010, vicino alla sua casa di Hollywood Hills. Fu sepolto nel cimitero di Sunset View a El Cerrito . Al momento della sua morte aveva appena terminato di interpretare un ruolo secondario come "Blakesley" nel film The Assignment . Stava anche lavorando a diverse sceneggiature, tra cui un adattamento della storia di Terry and the Pirates che era già stato accettato per le riprese e che avrebbe dovuto iniziare la produzione a Hong Kong nel 2012, con la sua regia. Terry and the Pirates era stato il fumetto preferito di Robert da ragazzo, ed era il suo desiderio di lunga data di fare un film basato su questo eroe. Ad agosto Culp avrebbe compiuto 80 anni.


Elizabeth Rosemond Taylor,  (Londra, 27 febbraio 1932 - Bel Air, West Hollywood, 23 marzo 2011)

The Greatest Love Story
The Greatest Love Story

Richard Burton, nome d'arte di Richard Walter Jenkins (Pontrhydyfen, 10 novembre 1925 - Ginevra, 5 agosto 1984)

In realtà dietro le porte della loro casa di Hollywood Elizabeth Taylor e Richard Burton consumavano violenti litigate e un rapporto matrimoniale basato sul sesso e sull'alcol. Grazie ad alcuni scritti del 1969 recuperati dell'attore, infatti, si legge: "nell'ultimo mese, con pochissime eccezioni, Elizabeth è andata a letto non solo confusa, ma devastata. È incapace di mantenere l'attenzione, incapace di camminare dritta, parla a voce lenta e con una vocina da bambina demente. La noia di trovarmi in presenza di qualcuno a cui devi ripetere tutto due volte è come un dolore fisico che prende lo stomaco. Se fosse qualcun altro, me ne andrei a gambe levate, ma questa donna è la mia vita". Non solo, nel suo diario Richard Burton era follemente innamorato della Taylor che, nonostante l'età, manteneva ancora intatta la sua bellezza: " i suoi seni erano ancora turgidi come dieci anni prima e il suo sedere solido e rotondo". In realtà Burton in questi scritti raccontava anche delle violenti litigate avute con la moglie: "mi ha schiacciato la testa con le dite piene di anelli. Se lo avesse fatto qualcun altro, l'avrei ucciso. Continuo a ribollire per la rabbia quando ci penso". Il loro matrimonio naufraga nel 1974, ma dopo solo un anno la coppia decide di riprovarci ancora sposandosi in seconde nozze a Botswana. Sul secondo matrimonio però Burton disse: "voleva sposarsi di nuovo. Io non volevo. Ma l'ho sposata lo stesso. Ciò che Liz vuole, lo ottiene. A quel punto avevo smesso di bere, quindi avrei dovuto essere abbastanza sobrio da sapere cosa stavo facendo, ma non lo ero". Anche il secondo matrimonio è un flop: Burton continuava ad abusare di alcol e il loro rapporto naufraga appena un anno dopo nel 1976. 

Nel 1963, sul set di Cleopatra, Burton si innamorò della partner Elizabeth Taylor. Il 5 dicembre dello stesso anno divorziò da Sybil Williams e il 15 marzo dell'anno successivo sposò la Taylor, con la quale adottò una bambina, Maria. Il tempestoso matrimonio terminò con il divorzio il 26 giugno 1974, ma la celebre coppia convolò nuovamente a nozze in Botswana il 10 ottobre 1975, per poi divorziare definitivamente il 1º agosto 1976. La foto : Richard Burton brought his new wife home to meet his family. The hush hush visit by honeymoon superstars to his hometown haunts hit the headlines despite the secrecy just like their top secret remarriage in Africa 10th Oct. 1975.


* Tutta la famiglia Burton nella città eterna per le riprese di "The Taming of The Shrew" di Shakespeare.  Presso la trattoria Escargot in Via Appia Antica 46, da sinistra vediamo : Miss Taylor; Lisa Todd; Burton; Maria, una figlia adottiva e Michael e Christopher Wilding *.     (27-07-1966)

* In sardegna per girare 'La scogliera dei desideri' - Agosto 1967 *
* In sardegna per girare 'La scogliera dei desideri' - Agosto 1967 *
* Las Vegas, 3 luglio 1983 con Sally Hay. Il quinto matrimonio per Burton. Dopo il tour, andarono a riposare alle Hawaii per diversi mesi prima di tornare a casa loro a Céligny, dove Richard morì. Sally aveva allora 36 anni *.
* Las Vegas, 3 luglio 1983 con Sally Hay. Il quinto matrimonio per Burton. Dopo il tour, andarono a riposare alle Hawaii per diversi mesi prima di tornare a casa loro a Céligny, dove Richard morì. Sally aveva allora 36 anni *.

Agosto 1984 - Cimitero Vieux, Céligny. Cerimonia funebre di Burton, la vedova Sally Hay. Burton muore il 5 agosto 1984, all'età di 58 anni, per un'emorragia cerebrale nella sua casa di Céligny, in Svizzera.

* Giorni prima della sua morte, Burton ha scritto un'ultima lettera all'amore della sua vita, che è arrivata a casa di Taylor poco dopo aver partecipato al suo servizio funebre. Mentre Furious Love dice che questa è l'unica lettera che Taylor ha scelto di mantenere privata, afferma che voleva dare alla loro relazione un'altra possibilità. "Attento, amorevole - quello era Richard", ha detto Taylor in Furious Love . "Da quei primi momenti a Roma siamo sempre stati innamorati follemente e potentemente. Avevamo più tempo ma non abbastanza". La Taylor - che è stata sposata due volte con Richard - ha ottenuto il suo desiderio morente di essere sepolta insieme a questa lettera inedita. Elizabeth Taylor muore il 23 marzo 2011 per insufficienza cardiaca *.

* L'ultimo desiderio *
* L'ultimo desiderio *

Richard Burton era stato il grande amore della sua vita, tanto che i due avevano chiesto di essere seppelliti l'uno accanto all'altra anche nel caso in cui non fossero stati più sposati. Da allora, di matrimoni ne sono passati per Liz Taylor, ma l'attrice non ha mai dimenticato Burton. Pare che le parole di quella lettera d'amore fossero troppo struggenti per poter essere divulgate. La lettera risale al 2 agosto del 1984, ovvero a tre giorni prima che un'emorragia cerebrale stroncasse Richard Burton e per questo motivo era ancor più cara all'attrice, che la teneva nascosta. Il desiderio di Burton e della Taylor di essere seppelliti insieme, alla fine, non è stato realizzato in quanto Burton è stato sepolto al Vieux Cemetery di Celigny, sulle rive del lago di Ginevra in Svizzera, mentre la Taylor al Westwood Village Memorial Park a Los Angeles in California, ma l'attrice, a quanto pare, ha voluto dimostrare fino all'ultimo istante quanto fosse stretto il legame tra lei e Burton facendosi seppellire con l'ultima lettera del "suo" Richard.  


Londra, 2 agosto 2004 - Finiranno ad un'istituzione accademica gallese i diari, rimasti finora inediti, di Richard Burton. Lo hanno deciso, dopo un lungo tira e molla con alcune università statunitensi che ambivano mettere le mani sul prezioso carteggio, la vedova dell'attore, Sally e la figlia, Kate. Datati principalmente tra gli anni Sessanta e Settanta, i diari contengono molte pagine dedicate al tumultuoso rapporto che legò l'attore gallese a Elizabeth Taylor. La loro love story riempì le pagine dei rotocalchi almeno quanto le cronache dei loro frequenti bisticci, spesso nati nei fumi dell'alcool, cui entrambi erano dediti. Nelle oltre 400 mila parole che compongono i diari pare si trovino anche i giudizi fuori dai denti riservati da Burton ai suoi illustri colleghi dell'epoca.


Nei suoi diari personali Richard Burton è un uomo molto diverso da quello che familiarmente conosciamo come attore acclamato, star del cinema e del jet-set di celebrità. Dalle sue private, pagine scritte a mano emerge una persona diversa; un uomo di famiglia, un padre, un marito, un uomo spesso turbato e osservatore acuto. Capito attraverso le sue stesse parole, di giorno in giorno e di anno in anno, Richard diventa un essere umano a tutto tondo che, con una ricchezza di talento e un peso sorprendente di insicurezza, affronta le sfide peculiari di una vita vissuta in gran parte sotto i riflettori. Questo volume pubblica integralmente i diari superstiti di Richard Burton (nato Richard Jenkins). I diari sono stati scritti tra il 1939 e il 1983 - nel corso della sua carriera e gli anni dei suoi matrimoni celebrati con Elizabeth Taylor. Pagine di diario appaiono nella loro sequenza originale, con annotazioni per chiarire le persone, i luoghi, i libri e gli eventi che cita. A volte Richard lotta per venire a patti con le potenzialità non della sua vita e talento. In altre voci, si canta su risultati e ha fame di grandi sfide. Si può guardare il suo peso, guardando il suo bere o guardare gli altri uomini guardare la sua Elizabeth. Sempre lui è articolato, supponente e affascinante. I suoi diari offrono una prospettiva rara e fresco sulla sua vita e la sua carriera, Elizabeth Taylor, e l'affascinante mondo del cinema, del teatro e celebrità che hanno abitato.