* 007 e la Regina *

Daniel Craig (44) l'agente segreto britannico James Bond e la Regina Elisabetta (86), Sua Maestà.

Daniel Craig riprende il suo ruolo di agente segreto britannico James Bond mentre accompagna Sua Maestà la regina alla cerimonia di apertura dei Giochi olimpici di Londra 2012. Elisabetta II (nata Elizabeth Alexandra Mary; Londra21 aprile 1926) è la regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e degli altri reami del Commonwealth. E' anche regina di Antigua e BarbudaAustraliaBahamasBarbadosBelizeCanadaGrenada,GiamaicaNuova ZelandaPapua Nuova GuineaSaint Kitts e NevisSaint LuciaSaint Vincent e GrenadineIsole Salomone e Tuvalu, oltre che governatore supremo della Chiesa d'Inghilterra, comandante in capo delle forze armate, Signora dell' Isola di Man e sovrana di Jersey e Guernsey.

 

 

* James Bond & Sua Maestà Elisabetta *

Secondo il team di produzione, quando gli organizzatori olimpici chiamarono il palazzo per chiedere il permesso di filmare una clip-trick con Bond all'interno dell'attuale palazzo, furono sorpresi di ricevere una risposta che concesse il permesso, fu una richiesta approvata dalla regina stessa: poteva sua Maestà essere nella clip con James Bond ? Potete vedere il divertimento nei suoi occhi mentre entra nello stadio cercando (come sempre) di non tradire nessuna emozione.

  • * L ' Aston Martin DB5 *

    Il principe Carlo, 70 anni, potrebbe apparire in un cameo nel prossimo film su James Bond.. L’indiscrezione è stata avanzata dal tabloid The Sun of Sunday sulla base di dichiarazioni (e speranze) dei produttori del prossimo episodio della famosa serie su 007. Non si sa ancora in quale ruolo e come, ma certo non affronterà le rischiose azioni dell’agente segreto più famoso del mondo. Le indiscrezioni sono cominciate a circolare dopo che l’erede al trono, nel giugno scorso, ha visitato i Pinewood Studios dove si sta girando la nuova pellicola. (vedi WONDERS)

  • * Incontro ravvicinato *

    Il principe, in quanto patron del The British Film Institute, è stato accolto da Daniel Craig in persona. L’attore gli ha subito mostrato una delle otto DB5, le classiche auto di James Bond dal 1960, tra cui una Aston Martin Vantage del 1980. Durante l’incontro c’erano anche gli altri interpreti del film, tra cui Ralph Fiennes che ha preso il posto di “M”. (vedi SPECIALS>English Version)

  • * Nello studio di "M" *

    Se il principe Carlo dovesse accettare seguirebbe le orme della madre. La regina Elisabetta ha interpretato se stessa, sempre con Daniel Craig, durante un video per l’inaugurazione delle Olimpiadi di Londra nel 2012. Come si ricorderà, l’attore era andato a Buckingham Palace per scortare la sovrana britannica (e i suoi corgi) in elicottero fino all’Olympic Park prima di atterrare con il paracadute. Il principe Carlo non è mai apparso in un film prima d’ora. (vedi Broadway Pictures)

* Aston Martin celebrates Global James Bond Day *

* The first is always the best * - Londra, 05-10-1962

La Walther PPK è una pistola tedesca rilasciata a James Bond nel romanzo di Ian Fleming "Dr. No". Con il cinema la PPK divenne l'arma principale di Bond e fu presentata dal 1962 (Dr. No) al 1997 (Tomorrow Never Dies). In questo film la transizione è stata apportata con la Walther P99, che sarebbe stata utilizzata per il resto del mandato di Pierce Brosnan come Bond. Sebbene il materiale promozionale di Casino Royale includesse la PPK, questa è stata utilizzata solo durante la sequenza di combattimento pre-titolo con il contatto di Dryden , Fisher . Per il resto del film Bond avrebbe continuato a fare affidamento sulla P99. Per il Quantum of Solace del 2008, tuttavia, la Walther PPK ha fatto un gradito ritorno come arma principale di 007 per tutto il film. Questa tendenza è continuata in Skyfall (2012), dove alla spia è stato fornita una Walther PPK / S modificata.

La Walther PP è una pistola semiautomatica di fabbricazione tedesca, (in foto con la replica PPK dell'azienda B.Bruni (Italy). Prodotta dalla Carl Walther GmbH Sportwaffen il modello PPK, creato nel 1931, è una variante della Walther PP introdotta nel 1929, dalla quale si distingue per le dimensioni ed un peso più ridotti. Questa pistola era ampiamente usata nella Germania nazista (lo stesso Hitler si suicidò con una PPK) da polizia ed esercito ed è rimasta fino al 1972 la pistola d'ordinanza delle forze di pubblica sicurezza. Caratteristiche : Lunghezza: 17,0 cm - Lunghezza della canna: 9,8 cm - Altezza: 10,9 cm - Larghezza: 3,0 cm - Peso con caricatore vuoto: 660 gr. - Alimentazione: 8 colpi cal. 7.65. (Coll.Broadway Pictures)

* Walther PP its disassembly and assembly *

La PP e la PPK sono state tra le prime pistole semiautomatiche a doppia azione di successo al mondo. Famose e iconiche, armarono l'esercito del III Reich, la Luftwaffe, così come la polizia tedesca. Lo stesso Adolf Hitler, secondo le testimonianze, si sarebbe ucciso con una Walther PPK calibro 7,65. Ad amplificare ulteriormente la fama di quest' arma ci pensò lo scrittore inglese Ian Fleming, che decise di farla impugnare a James Bond, l’agente segreto con licenza di uccidere, creato nel 1952 e diventato il protagonista di una delle più ricche franchise cinematografiche e letterarie. La PP e la PPK sono ancora prodotte dalla Walther e sono state copiate da vari costruttori. Il design ha ispirato altre pistole, tra cui la sovietica Makarov, l'ungherese FEG PA-63, la polacca P-64, l'americana Accu-Tek AT-380 II e l'argentina Bersa Thunder 380. Queste Walther erano entrambe popolari tra la polizia europea e l'utilizzo tra i civili, per la loro affidabilità e facile occultamento grazie alle loro ridotte dimensioni. (vedi VINTAGE'S>Weapons)

* Dossier Bond *

"Mi taglierei le vene piuttosto che fare un altro James Bond" aveva giurato Daniel Craig. Per rimettere ancora due volte lo smoking di James Bond, gli sono stati offerti 150 milioni di dollari. L’indiscrezione è partita dalla stampa britannica ed è immediatamente rimbalzata oltreoceano. La cifra da capogiro segue il rifiuto ai 90 milioni che l’attore inglese aveva già comunicato a maggio ai produttori storici della saga, Barbara Broccoli e Michael Wilson, e alla Sony, che distribuisce le pellicole. Le intenzioni di Craig, che aveva un accordo per fare cinque film di 007, ma finora ne ha fatti 4, cioè Casino Royale, Quantum of solace, Skyfall e Spectre, sono note da tempo. Già durante il tour promozionale di Spectre l’anno scorso aveva fatto sapere che quello sarebbe stato il suo ultimo film, invece...

* L'ultimo... " No Time to Die " * - 08/04/2020

Sarà ancora meglio ?

* Il cast di "No Time to Die" è arrivato in Basilicata lo scorso 9 settembre 2019, dopo un lungo volo che dal Canada lo ha portato all’aeroporto Karol Wojtyla di Bari, a bordo di un jet privato. Per due giorni le riprese hanno toccato Matera, (dove Daniel Craig è stato impegnato con alcune scene incredibili), Marina di Pisticci, Maratea, Gravina di Puglia e la splendida cittadina di Sapri in provincia di Salerno.*

All 007 movies. Manca "Mai dire mai (Never Say Never Again) del 6 ottobre,1983, remake non ufficiale interpretato sempre da Sean Connery.

* Theme Song Unforgettable ! *

* L' Aston Martin DB5 *

La vettura di Bond è una DB5 argento non strettamente di serie ma arricchita negli anni da una serie di accessori "fuori catalogo": mitragliatrici dietro gli indicatori di direzione anteriori, speroni che fuoriescono dall'asse posteriore per tranciare le gomme, scudo antiproiettile estraibile dal bagagliaio dietro il lunotto posteriore, scanner radar per individuare gli obiettivi sensibili, rostri dei paraurti che fuoriescono per speronare i veicoli inseguiti, targhe intercambiabili "BMT 216A" (UK), "4711-EA-62" (Francia) e "LU 6789" (Svizzera), getti d'olio nascosti dietro i fanalini posteriori per far scivolare via gli inseguitori, sedile del passeggero eiettabile tramite pulsante rosso nascosto sotto il pomello del cambio, fumogeni per coprire la fuga, vetri antiproiettile, cannoni che sparano getti d'acqua ad alta pressione per allontanare i malintenzionati, spandichiodi, radiotelefono con fax Alpine 7817R e scomparti segreti in cui nascondere le armi, partendo dalla Walther PPK.

L’Aston Martin più famosa della storia, la DB5 utilizzata da Sean Connery nel film “Goldfinger” della fortunata serie di James Bond, sarà battuta all’asta il prossimo 15 agosto (2019) a Monterey, nell’ambito di una speciale sessione dedicata alla marca inglese, organizzata da RM Sotheby. L’esemplare in questione, che risale al 1965, è una delle tre DB5 esistenti che furono commissionati dalla Eon Production alla Aston Martin e poi personalizzati secondo le specifiche dettate da “Q”, l’altro mitico personaggio, interpretato da Desmond Llewellyn, che appare nei film di Bond. Furono costruite altre due vetture identiche, che hanno avuto ruoli diversi. Una per la controfigura, o meglio per lo stuntman e le sequenze di inseguimento, dunque più leggera e veloce, la seconda per gli interni equipaggiata con tutto l’armamentario a disposizione dell’agente segreto 007: lo schermo di protezione posteriore, la piccola mitragliatrice e il dispositivo per inondare d’olio la strada, i mozzi ruota estendibili e taglienti, per finire al piccolo missile. Questi due esemplari, siglati DB5/2008/R, che è quello messo all’asta, e DB5/2017/R furono poi spediti negli USA per promuovere il film. Dopo questo tour, le due non sono state praticamente impiegate nei due film successivi, e pertanto sono state messe in vendita nel 1969 e acquistate da collezionisti. La DB5/2008/R da Anthony Bamford e in seguito a B.H. Atchley, proprietario dello Smokey Mountain Car Museum di Pigeon Forge, nel Tennessee dove è stata la reginetta al centro dell’esposizione per 35 anni. In 2006, il primo contatto con RM Sotheby’s (l’ex RM Auctions) e l’inizio del restauro eseguito in Svizzera dalla Roos Engineering, che è uno dei tredici centri “Heritage Specialist” ufficiali di Aston Martin. “Una macchina divertente – dice Sean Connery – ricordo il Passo Furka con le gomme fumanti, così come gli eventi promozionali. Qualche tempo fa me ne sono regalata una”. La base d’asta a Monterrey partirà da 400.000 dollari.

On Sunday,August 25, the retired Sean Connery celebrated his 89th Birthday with his family.

Da Skyfall... 23 October 2012 (London - premiere)

L'Aston Martin, la macchina di servizio di James Bond, l'agente segreto più famoso della storia del cinema, tornerà a produrre l'iconica DB5, uno tra i modelli più conosciuti (e celebrati) della casa automobilistica britannica. L'iniziativa - a tiratura piuttosto limitata - non si accontenta di far ritornare su strada il bolide anni '60, ma mira proprio a fornire ai fortunati acquirenti una replica fedele dell'auto apparsa nei film di 007, con la dotazione completa di gadget e sistemi di difesa che più di una volta hanno tirato fuori dai guai la spia di Sua Maestà. (Coll. Broadway Pictures)

* Bond e il suo capo M * (Judi Dench)

I 25 esemplari di Aston Martin DB5, uno splendido esempio di vettura Gran Turismo, avranno una dotazione particolare che va oltre i comfort di serie delle DB5 da strada: spazio a mitragliatrici estraibili dai fanali anteriori, barriera antiproiettile estraibile dal bagagliaio, targhe girevoli, fumogeni per limitare la visibilità degli inseguitori, rostri dei paraurti che fuoriescono per speronare i veicoli inseguiti, speroni celati nello scomparto dei cerchioni per mettere fuori gioco gli avversari, vani nascosti e, soprattutto, sedile eiettabile (con cui liberarsi magari di qualche passeggero inopportuno). Con tutti questi gadget descritti finora abbiamo imparato a familiarizzare in molti dei film di James Bond, a partire da Agente 007 - Missione Goldfinger, la pellicola del 1964 in cui la DB5 fece il suo esordio, guidata per l'occasione da Sean Connery venne riutilizzata anche nel successivo film di Bond, sempre impersonato da Sean Connery, Thunderball (1965). Da qui in poi Bond preferì altre auto alla DB5, salvo poi ritornare alla vettura inglese quando venne impersonato per la prima volta da Pierce Brosnan in Golden Eye (1995). La vettura riapparse sempre al fianco di Brosnan ne Il domani non muore mai (1997) e Il mondo non basta (1999). Con l'arrivo di Daniel Craig in Casino Royale (2006), Skyfall (2012), Spectre (2015) e No Time to Die (2020) la vettura continua ad essere al fianco dell'agente segreto 007 come auto personale.

Costerà circa 3,1 milioni di euro per aggiudicarsi, a partire dai primi mesi del 2020, uno dei 25 esemplari realizzati - come l'originale - nei cantieri di Newport Pagnell. Il fatto che le vetture non saranno omologate per l'uso stradale è un dettaglio non indifferente, che non potrà però scoraggiare i collezionisti più audaci. (Coll. Broadway Pictures)

* La Aston Martin DB5 in scala 1:18 *

* Own a piece of history *

* Skyfall Soundtrack Movie *

Nell'ottobre 2012 Adele viene scelta per interpretare Skyfall, la title track dell'omonimo film, 23º capitolo della serie cinematografica di James Bond. Il brano, scritto dalla stessa Adele assieme a Paul Epworth, raggiunge la vetta delle classifiche in numerosi Paesi, e ottiene prestigiosi riconoscimenti internazionali, tra cui, all'inizio del 2013, il Golden Globe per la migliore canzone originale e un BRIT Award come miglior singolo britannico. (Leggi la traduzione italiana sottostante)

Skyfall è un termine inventato in occasione del film. Definisce una situazione catastrofica, difficile da affrontare, che tuttavia volendo si affronta. In inglese c’è un gioco di parole non possibile in italiano, quindi si deve ricorrere alla perifrasi. Autori del brano, Adele - Paul Epworth - Columbia Records, Sony Music 2012.

* L'ultimo 007 di Daniel Craig ? * - 26-10-2015

Ora, con il 24esimo film della serie Spectre, in uscita nelle sale il 5 novembre, si torna un po’ alle origini. Con l’attuale 007 che torna a bere il suo Vodka Martini, il cocktail storico della serie, con cui proverà a sedurre la nuova Bond girl Léa Seydoux. Che, per l’appunto, incarna il fascino senza tempo delle bionde. Bionda del resto è stata la prima protagonista femminile della storia di 007, forse anche la più famosa: Ursula Andress alias Honey Ryder in Agente 007, Licenza di uccidere, (Dr.No). Usciva dalle acque dei Caraibi, bikini e capelli bagnati. Si trovava Sean Connery/James Bond davanti. Era il 5 ottobre 1962: la saga cominciava…Bionde, brune, rosse, ricciole, dai capelli lunghi o corti, dagli occhi chiari o scuri come l’ebano, formose o longilinee, maschili o iper femminili, appartenenti a qualsiasi nazionalità… Dal 1962 con Licenza di uccidere al 2015 di Spectre, a conquistare Sean Connery, George Lazenby, Roger Moore, Timothy Dalton, Pierce Brosnan e Daniel Craig (i 6 James Bond) sono sempre state protagoniste dotate di un certo fascino, di un bel viso e un corpo super, di un carattere deciso, con una mente brillante e impavida dei pericoli e delle convenzioni.

" ... Bond... James Bond "

È l'agente segreto più famoso del cinema: si chiama James Bond e da oltre 50 anni sbanca i botteghini di tutto il mondo. Da Sean Connery a Daniel Craig, ecco tutti gli interpreti che ne hanno indossato i panni nei 24 film della serie. (Nella foto le statue di cera di tutti i James Bond riunite al Madame Tussauds di Londra).

* Il cast dell'ultimo 007 - " No Time to Die " *

* Backstage delle riprese a Matera (Italy) *

* Il ringraziamento di Daniel Craig *

* L'inglese Daniel Craig e il cast di No Time to Die, 25th capitolo della saga di James Bond, hanno celebrato in un ristorante di Matera la fine delle riprese del film. Craig, che ha ammesso di aver bevuto abbondante alcool, ha festeggiato la fine di quella che probabilmente sarà l'ultima incursione nel ruolo di Bond con un commovente discorso.*