Il primo western che ricordo... (vedi CINEMA>Far West)

Musica di Dimitri Tiomkin, il cui motivo principale, la canzone Do not forsake me, oh my darling (anche nota come High noon, titolo originale del film), cantata nel film dal famoso cantante country Tex Ritter.

High Noon considerato generalmente un capolavoro assoluto. Notevole è il clima di suspense che il regista mantiene per quasi tutto il film: dalla frustrante ricerca di Kane di volontari che lo aiutino ad affrontare i fuorilegge, alla inutile e controproducente lite fra lo stesso Kane ed il suo vicesceriffo Harvey, l'unico che lo aiuterebbe efficacemente, ma che pretende in cambio il suo aiuto per la nomina a sceriffo (onesto fino all'autolesionismo egli rifiuta, ritenendo in coscienza l'uomo inidoneo a tale incarico), fino alla spasmodica attesa solitaria del protagonista nel tragitto dei quattro nemici dalla stazione ferroviaria al paese.

Nuovo Messico, 1898 - Il film è ambientato nella cittadina di Hadleyville, narra la vicenda di uno sceriffo che si sente moralmente obbligato ad affrontare un manipolo di fuorilegge che sta per giungere in città, ma viene tradito e abbandonato da tutti i cittadini.

Fra le pellicole che hanno segnato indelebilmente il genere western e in generale il cinema americano del dopo guerra, un posto d’onore lo merita sicuramente Mezzogiorno di fuoco, film del 1952 diretto dallo straordinario regista austriaco Fred Zinnemann.

* HIGH NOON * - 1 Maggio 1952 London Premiere

Girato nel periodo - 5 Settembre/6 Ottobre 1951 - la prima visione in Italia, il 16 Ottobre 1952.

La pellicola si avvale della strepitosa performance di Gary Cooper, premiata giustamente con l’Oscar al miglior attore protagonista, e dell’incantevole presenza scenica della futura Principessa di Monaco Grace Kelly, al primo ruolo importante della sua breve ma memorabile carriera.

Da segnalare inoltre l’esordio sul grande schermo in un piccolo ruolo di Lee Van Cleef, che diventerà in seguito una vera e propria icona del cinema western e indimenticabile protagonista del capolavoro di Sergio Leone, "Il buono, il brutto, il cattivo".

Per il suo contributo all'industria cinematografica, Gary Cooper è ricordato con una stella presso la Hollywood Walk of Fame, all'altezza del 6243 di Hollywood Boulevard (Los Angeles). Nel 1966 fu riconosciuto come uno dei migliori cowboy e un omaggio alla sua memoria è presente al National Cowboy & Western Heritage Museum (Museo dei ricordi dei Cowboy e del West) a Oklahoma City, nello Stato dell'Oklahoma.

Gary Cooper, pseudonimo di Frank James Cooper (Helena, 7 maggio 1901 – Beverly Hills, 13 maggio 1961), eroe per eccellenza del western e del melodramma hollywoodiano, l'American Film Institute ha inserito Cooper all'11esimo posto tra le più grandi star della storia del cinema.

Una celebrazione filatelica.

Nella storia del cinema Cooper ha un posto fra i grandi interpreti dello schermo, essendo per l'appunto considerato uno dei più grandi attori di tutti i tempi. Nessuno ha saputo essere «antidivo» quanto lui. Grazie al suo modo di essere e grazie ai suoi sani principi morali era in grado di trasmettere nei confronti del pubblico emozioni che solo pochi attori sono riusciti a trasmettere, tra cui James Stewart, considerato allo stesso livello di Gary se non superiore, e Gregory Peck.

Lo speciale televisivo AFI 100 Years ... 100 Stars CBS, ospitato da Shirley Temple, è stato trasmesso in origine il 16 giugno 1999. La lista delle 50 migliori stelle è stata presentata da 50 stelle di oggi - per un totale di 100 stelle totali per questo evento televisivo. AFI definisce una "leggenda americana dello schermo" come attore o gruppo di attori con una significativa presenza scenica in film americani il cui debutto cinematografico è avvenuto prima o dopo del 1950.

Le altre 50 stelle di oggi : Kevin Bacon, Alec Baldwin, Jacqueline Bisset, Ernest Borgnine, James Caan, Jim Carrey, Chevy Chase, Cher, Kevin Costner, Billy Crystal, Claire Danes, Geena Davis, Laura Dern, Matt Dillon, Richard Dreyfuss, Clint Eastwood, Mia Farrow, Bridget Fonda, Peter Fonda, Morgan Freeman, Teri Garr, Whoopi Goldberg, Jeff Goldblum, Woody Harrelson, Richard Harris, Goldie Hawn, Gregory Hines, Dustin Hoffman, Angelina Jolie, Michael Keaton, Martin Landau, Jessica Lange, Shirley MacLaine, Marsha Mason , Marlee Matlin, Mike Myers, Edward Norton, Edward James Olmos, Miss Piggy, Lynn Redgrave, Julia Roberts, Gena Rowlands, Kevin Spacey, Sylvester Stallone, Rod Steiger, Sharon Stone, Billy Bob Thornton, Lily Tomlin, Emily Watson e James Woods.

Girato in un abbagliante bianco e nero, Mezzogiorno di fuoco è un film che non ha minimamente risentito del passaggio del tempo, e che riesce ancora oggi a coinvolgere lo spettatore in un clima di crescente attesa e tensione, impostando al tempo stesso un’efficace riflessione sull’ipocrisia e sulla meschinità della società.

Foto storica : Ward Bond, Gary Cooper, Gene Autry, John Wayne and George !