* I due big del culturismo anni '60 *

* Reeves diventò il divo assoluto del peplum italiano, con film come Ercole e la regina di Lidia, Romolo e Remo, La leggenda di Enea, Gli ultimi giorni di Pompei, La guerra di Troia, dove spesso dimostrò inaspettate qualità di interprete. All'apice della sua carriera, è stato rinomato come l'attore più pagato di tutta l'Europa. - - " Venni pagato 10.000 dollari per Ercole senza percentuali. Il film costò mezzo milione di dollari e incassò 40 milioni solo negli Stati Uniti. Fu campione d'incasso del 1959. Io superai John Wayne, Rock Hudson e Doris Day, che erano i campioni del tempo. E diventai la maggiore star del box office in tutto il mondo." (S. Reeves) *

* Le fatiche di Ercole (1958) con Steve Reeves (Glasgow, 21 gennaio 1926 – Escondido, 1º maggio 2000) attore e culturista statunitense. La pellicola è una delle prime e più conosciute a trattare del famoso eroe greco e delle sue imprese ed è tratta dall'opera Le Argonautiche di Apollonio Rodio. L'anno successivo Pietro Francisci ne realizzò un seguito, Ercole e la regina di Lidia.*

* L ' ARRIVO DI REEVES A ROMA - 1957 *

* Nel 1947 vinse il titolo di Mr. America. Questa vittoria fu per lui trampolino di lancio verso il mondo del cinema. L'occasione d'oro arrivò nel 1958 quando il regista Pietro Francisci gli affidò la parte di Ercole nel film Le fatiche di Ercole.*

* Sylva Koscina. Fu al fianco di Steve Reeves in Le fatiche di Ercole (1958) e Ercole e la regina di Lidia (1959).*

  • HERCULES !

    * Durante gli anni della maturità, Reeves fu impegnato nella lotta contro il doping, diffusissimo nel campo del body building, e si occupò di allevamento di cavalli. Trascorse i suoi ultimi venti anni a Valley Center, in California, vicino ad Escondido, in un ranch insieme alla sua seconda moglie Aline, fino alla morte di lei nel 1989. Il 1 maggio del 2000 Steve Reeves morì a causa di complicazioni dovute ad un linfoma.*

  • Steve con una fan.

    * Il 1 maggio del 2000, a 74 anni, Steve Reeves muore a causa di complicazioni dovute ad un linfoma.*

  • A Valley Center (San Diego) California.

    * Un sua immagine più recente... per ricordarlo oggi a 19 anni dalla sua scomparsa.*

* In questa cartina della California è visibile la piccola cittadina di Valley Center ( ab.1865) dove viveva nel suo ranch Steve Reeves. La città di Escondido, purtroppo, è il luogo dove è deceduto all'età di 74 anni.*

* L'altro Ercole... amico e collega Gordon Scott, nome d'arte di Gordon Merrill Werschkul (Portland, 3 agosto 1926 – Baltimora, 30 aprile 2007).*

* Gordon Scott appena quarantenne, dopo il ritiro dalle scene, si concede in spettacoli e convention cinematografiche in celebrazione del personaggio di Tarzan, ma non si è mai capito quale fosse la sua attività principale. Progressivamente isolato, abbandonato anche dai parenti, muore nel 2007, a 80 anni, in un ospedale di Baltimora per complicazioni cardiache.*

* Romolo e Remo * - 6 dicembre, 1961.

* Il capolavoro di tutti i tempi " BEN-HUR " : 11 Premi Oscar, 5 Golden Globe ed altri 16 premi minori. Il film narra la storia del principe ebreo Judah Ben-Hur (in italiano detto Giuda), tradito dal suo vecchio amico d'infanzia, il tribuno romano Messala. Ben-Hur troverà la sua vendetta in occasione della grandiosa corsa delle quadrighe al Circo di Gerusalemme, una delle più spettacolari scene d'azione della storia del cinema. Il sottotitolo del film, A Tale of the Christ ovvero "Un racconto del Cristo", è dovuto al fatto che tutta la vicenda si svolge al tempo e nei luoghi in cui si consuma la storia di Gesù Cristo, che, interpretato da Claude Heater, compare tre volte senza mai essere mostrato in volto. La 32ª edizione della cerimonia di premiazione degli Oscar si è tenuta il 4 aprile 1960 a Hollywood, al RKO Pantages Theatre, presentata dal comico Bob Hope. La cerimonia ha visto la vittoria di Ben Hur, primo film ad aver vinto 11 Premi Oscar. Questo primato è stato eguagliato solo da Titanic e Il Signore degli Anelli - Il ritorno del re.*

* BEN-HUR * - 18-11-1959 - New York City (Premiere)

* BEN-HUR diretto da William Wyler, con Charlton Heston nel ruolo del protagonista. È ispirato all'omonimo romanzo del generale Lew Wallace. Il film costò 15 milioni di dollari e in proporzione all'inflazione e al prezzo dei biglietti all'epoca ne incassò solo in U.S.A. circa $ 720.300.000 : nel dopoguerra era il film più lungo e il più costoso e questo lo rese un kolossal. Quasi tutta la partitura del film fu registrata a Roma da Carlo Savina (valente Compositore e direttore d'orchestra Italiano), solo pochi brani furono registrati da Miklos Rozsa negli studi Americani della MGM.*

* La grande corsa delle bighe.*

* La Tunica * - 16-09-1953

The Robe (7 May 1954 on Italy), prod. 24-02-1953 to 20-04-1953. Location: Corriganville, Ray Corrigan Ranch, Simi Valley, California - Iverson Ranch - 1 Iverson Lane, Chatsworth, Los Angeles - Stage 2, 20th Century Fox Studios - 10201 Pico Blvd., Century City, Los Angeles and La Pedriza, Madrid, Spain.

*" La Tunica " 1953 - La Tunica è un film storico diretto da Henry Koster, tratto dal'omonimo romanzo del pastore luterano statunitense Lloyd C. Douglas (1877 – 1951), pubblicato nel 1942. Il film uscì nelle sale cinematografiche statunitensi il 16 settembre 1953, in quelle italiane il 7 maggio 1954.*

* " Quo Vadis ? " 25-12-1951 - Diretto da Mervyn LeRoy, rifacimento della primitiva edizione di Guazzoni, maestro del muto, è un adattamento di S.N. Behrman, Sonya Levien e John Lee Mahin del romanzo storico omonimo di Henryk Sienkiewicz, vincitore del premio Nobel per la letteratura nel 1905. La pellicola ottenne 8 nomination agli Oscar del 1952, senza riuscire a vincere alcun premio; tuttora detiene il record per il maggior numero di costumi usati in un film, circa 32.000. Peter Ustinov vinse il Golden Globe, come miglior attore non protagonista per il suo ruolo. L'azione si svolge a Roma tra l'estate del 64 e il 68, durante il regno di Nerone. Il tema è il conflitto tra il cristianesimo e la corruzione nel governo dell'Impero Romano, in particolare nell'ultimo periodo della dinastia giulio-claudia. I personaggi e gli eventi sono rappresentati da una miscela di figure e situazioni storiche reali e inventate.*

Pubblicazioni che trattano il peplum.

* 13 settembre 1962 - Il genere peplum è iniziato in Italia alla fine degli anni '50 con il classico film di Hercules di Steve Reeves ed è cresciuto con più di 300 film, fino alla fine degli anni '60, quando gli spaghetti western hanno preso il sopravvento causando il declino del peplo (genere spada e sandalo).*

* Lo stuntman Nazzareno (Neno) Zamperla (primo a sinistra) sul set di "Sandokan, la tigre di Mompracem" (1963) di Umberto Lenzi con Steve Reeves (al centro). Il primo a destra è Giovanni Cianfriglia, incredibilmente somigliante al culturista americano e per questo suo abituale ‘doppione’ nelle scene d'azione.*

* Steve alla cinepresa sul set "Le fatiche di Ercole" - 20-02-1958 *

* Poster autografato *

* Una locandina estera *

* Ercole, l'eroe-semidio, dotato di una forza eccezionale, che affronta vittoriosamente fatiche sovrumane.*

* Ercole e la principessa di Troia *, 12-09-1965 - interpretato da Gordon Scott.

* Hercules vs. the Sea Monster * - 12-09-1965 - (TV movie)

* Gordon Scott, nome d'arte di Gordon Merrill Werschkul, è stato un attore cinematografico statunitense. Di origine tedesca, è principalmente noto per aver interpretato il personaggio di Tarzan in sei pellicole tra il 1955 e il 1960. Fu il primo Tarzan a colori sullo schermo, in " Tarzan e il safari perduto." *

* Sons of Hercules *, la serie americana composta da 13 film, il primo titolo elencato per ogni film era il titolo televisivo americano, seguito dal titolo originale tradotto in italiano : --------------------------------------------------------- Mole Men vs the Son of Hercules ( Maciste, l'uomo più forte del mondo ) 1961, interpretato da Mark Forest
Trionfo del figlio di Ercole ( Il trionfo di Maciste ) 1961, interpretato da Kirk Morris
Fire Monsters Against the Son of Hercules ( Maciste vs the Monsters ) 1962, con Reg Lewis
Venere contro il figlio di Ercole ( Marte, God Of War ) 1962, con Roger Browne
Ulisse contro il figlio di Ercole ( Ulisse contro Ercole ) 1962, con Mike Lane
Medusa Against the Son of Hercules ( Perseus the Invincible ) 1962, con Richard Harrison
Figlio di Ercole nella terra del fuoco ( Ursus nella terra del fuoco ) 1963, interpretato da Ed Fury
Tyrant of Lydia Against The Son of Hercules ( Goliath and the Rebel Slave ) 1963, interpretato da Gordon Scott
Messalina Against the Son of Hercules ( The Last Gladiator ) 1963, con Richard Harrison
La bestia di Babilonia contro il figlio di Ercole ( Eroe di Babilonia ) 1963, alias Goliath, re degli schiavi , con protagonista Gordon Scott. (vedi illustrazione)
Terrore di Roma contro il figlio di Ercole ( Maciste, Gladiatore di Sparta ) 1964, interpretato da Mark Forest
Figlio di Ercole nella terra delle tenebre ( Ercole l'invincibile ) 1964, con Dan Vadis
Devil of the Desert Against the Son of Hercules ( Anthar the Invincible ) 1964, (aka The Slave Merchants , aka Soraya, Queen of the Desert ) con Kirk Morris, diretto da Antonio Margheriti. *

* Steve in compagnia di Giuseppe Alletto, nel suo ranch a Valley Center, San Diego (California).*

* Steve con la sua ultima moglie, Deborah Engelhorn. *

* ' Steve Reeves Le Leggende Non Muoiono Mai ' - il libro pubblicato dalla sua ultima moglie, Deborah Engelhorn.*

* Deborah Reeves Stewart nata Engelhorn ricorda il suo Steve con il libro ' Steve Reeves le leggende non muoiono mai '.*

* Steve Reeves Le leggende Non Muoiono Mai *

* Il film preferito da Steve. A lato, la prefazione scritta da Deborah per il libro che racconta i 7 anni vissuti con lui.*

Prima c'era Steve Reeves, il massimo e secondo me incomparabile bodybuilder di livello mondiale. Ha vinto tutti i titoli di bodybuilding nazionali e internazionali senza usare steroidi, esaltatori artificiali o pratiche non etiche. Steve è stato laborioso e innovativo. La sua mente acuta e la sua determinazione mischiavano allenamenti e nutrizione per creare un magnifico corpo maschile. Successivamente c'è stato l'attore Steve Reeves che ha riempito i nostri schermi cinematografici con ritratti sensazionali, più grandi della vita. Ha recitato in quindici film, tra cui Ercole, Il ladro di Baghdad, Duello dei titani, Figlio di Spartacus, Golia e Barbari. Il suo preferito era Long Ride dall'inferno - il suo unico ultimo western era Steve Reeves l'allevatore, allevatore di cavalli e autore. Steve non è mai stato illuso di essere un grande attore. Ha fatto film per costruire un gruzzolo che gli ha permesso di possedere e godersi un paio di ranch a casa negli Stati Uniti occidentali. Il ranch è sempre stato il suo primo amore e passione. Questo Steve Reeves era per lo più fuori dai riflettori. Trascorreva il suo duro tempo a lavorare scavando buche di posta e allevando cavalli Morgan. Questo libro parla della mia vita con Steve Reeves, l'allevatore, durante gli ultimi sette anni della sua vita. È scritto dal punto di vista di una donna che era (e sarà sempre) profondamente, follemente innamorata di Steve Reeves. Sto scrivendo questi ricordi ora a causa delle preoccupazioni che la demenza, la malattia che ha devastato la mente di mia madre, potrebbe germinare in me. È un caso di "prima di dimenticare ciò che ricordo ancora". Ho fatto molto affidamento sulle mie riviste personali per focalizzare l'attenzione su ciò che il passare del tempo, la mia serie di piccoli tratti e quella che potrebbe essere la demenza, hanno appannato. Non voglio che il ricordo del mio Stephen (Steve Reeves per milioni di fan) si dissolva e si perda per sempre. Era un uomo così straordinario. Una volta che lo avessi conosciuto, non sarei più stata lo stesso. Steve Reeves era più di un semplice attore con un fisico potente. Era abbastanza brillante. Esaminerebbe una macchina, uno strumento o un prodotto e poi spiegherebbe come avrebbe cambiato questa parte o quell'aspetto per migliorarne la funzione. Ha usato una complessa combinazione della sua naturale creatività con la sua esperienza di lavoro e la sua logica per migliorare il funzionamento o il design di molte cose. Sperimentare in prima persona la sua capacità di migliorare tutto ciò che è arrivato nel ranch (da un nuovissimo rimorchio per cavalli Featherlite alle cavezze e ai portarotolo) mi ha fatto desiderare che i suoi fan potessero rendersi conto di quanto c'era di più nel loro Steve Reeves. Il suo viso, il suo fisico, i suoi film e la sua voce erano solo una piccola parte dell'uomo totale. Aggiungi a quegli attributi, tra le altre cose, la sua conoscenza esperta di allenamento fisico e nutrizione. La sua etica del lavoro era insuperabile e la sua determinazione a migliorare la razza del cavallo Morgan fu tragicamente interrotta dalla sua improvvisa scomparsa.

* Una pubblicazione amatoriale edita dal " Fans Club Steve Reeves " di Naro (AG) Italy.*

* Una foto recente a colori di Steve Reeves *

* Una delle ultime foto di Steve.*