* Coconino National Forest, circonda le città di Sedona e Flagstaff (Arizona) e confina con altre quattro foreste nazionali. Nell'immagine, la rovina Honanki , antica casa del popolo Sinagua (antenati Hopi) *

" DOC " Speciale - Testi di M. Boselli, disegni di L. Zuccheri

Laura Zuccheri è la prima donna a illustrare una storia di Tex. In occasione dei 70 anni del Ranger, ecco così al suo debutto un’altra novità dedicata al personaggio creato da Gianluigi Bonelli. La sua vera passione sono proprio le praterie e i deserti della Frontiera americana: una passione che ha spinto la casa editrice Bonelli ad affidarle quella che si presenta come la prima storia di Tex mai realizzata da un’illustratrice.

* Una cover... del 1979 *

Gli Shadows, solo chitarre, nel loro brano piu famoso dedicato alla tribù indiana degli Apache.

* * My Name is Nobody * * - 1973

" Se sei qualcuno è colpa mia " - il quarto brano della soundtrack (4:48).

In fondo a destra, in questa immagine d'epoca, si intravvede il saloon dove è stata girata la scena dell'incontro di Ben Wade (Glenn Ford) con Emmy (Felicia Farr) nel film " Quel treno per Yuma ", 1957.

Il saluto di Emmy a Ben, dal film " 3:10 to Yuma ". (vedi CHESS>Cowgirls)

Once upon a time there were Indians.

* A Winchester for Life * - May 06, 2019

Fort Bravo Texas Hollywood è un parco tematico situato a Tabernas, in Spagna. L'area si trova all'interno del deserto di Tabernas ed è uno dei tre set cinematografici utilizzati per i film western. Il parco è conosciuto anche solo come Fort Bravo, Cinema Studios Fort Bravo, Decorados Cinematograficos, Poblado de Juan Garcia, Poblado Paco Ardura oppure Pueblo Mexicano. E' costituito da un villaggio messicano, un villaggio di pellirosse e un villaggio del West. Gli studi hanno a disposizione un magazzino di 4 000 m² contenente materiale di scena, una collezione di veicoli antichi, tra cui carri, diligenze... - Location : Paraje del Unihay, s/n, 04200 Tabernas, Almería, Spagna.

* Fort Bravo - Texas Hollywood *

Il deserto di Tabernas è un sito a Gariga arida localizzato nella Provincia di Almería in Andalusia, nella Spagna, circa 30 km a nord della città di Almería. È compreso principalmente nel comune di Tabernas ed è protetto come riserva naturale che copre una superficie di 280 km². Questa zona dal paesaggio aspro che ricorda le locations originali americane è stata utilizzata negli anni ’60 e ’70 per le riprese di oltre 100 film western, tra cui oltre quelli di Sergio Leone, anche altri molto famosi come: I magnifici 7, Giù la testa, Lawrence d’Arabia e Indiana Jones e l’ultima crociata.

Dal 2008 si svolge all''interno del parco un evento denominato The Ultime Western, un gioco di ruolo dal vivo in cui i partecipanti interpretano per 4 giorni i personaggi del vecchio West in una storia ambientata nel 1870 nel Nuovo Messico. Nel 2011 ChipBaker Fims, Cesar Mendez, Dany Garcia e Rafael Molina, con il sostegno dei comuni di Tabernas e di Almería e il governo dell'Andalusia, hanno fondato il Festival del Film Western di Almeria, prima rassegna cinematografica europea dedicata al genere western, con l'obiettivo di creare un ambiente per la valorizzazione dell'immagine della regione e dell'epoca d'oro dei film del genere spaghetti western realizzati in Spagna. Il festival propone una selezione di lungometraggi e cortometraggi, così come la replica di vecchi film. Le cerimonie di apertura, premiazione e chiusura si svolgono a Fort Bravo.

" L'uomo con l'armonica "

By Ennio Morricone from " C'era una volta il West ".

THE ECSTASY OF GOLD - SPANISH GUITAR FINGERSTYLE.

Ombre rosse - 2 November 1940

Ombre rosse (Stagecoach) è un film del 1939 diretto da John Ford, con John Wayne, Claire Trevor, Thomas Mitchell e John Carradine. Considerato spesso il più celebre e celebrato film western della storia del cinema, è riconosciuto come il prototipo del cinema western classico, in quanto appaiono in questa pellicola molti degli elementi che sarebbero in seguito stati ripresi dai film successivi appartenenti a questo genere.

Winchester '73 - 7 giugno 1950

Prodotto in circa 700 mila esemplari, poteva sparare 17 cartucce in pochi secondi, aveva una canna tonda oppure ottagonale, lunga 30 pollici (76,2 cm), un mirino fisso e un peso di circa 3,5 kg. Nel 1875 era stato approntato il modello dalla canna di precisione, l'one of one thousand ("uno su mille", come viene definito anche nel film). Questo modello venne appunto messo in palio a Dodge City l'anno successivo, dove in una gara di tiro se lo aggiudicò un veterano. L'arma gli venne rubata e passò effettivamente di mano in mano, finché il proprietario riuscì a recuperarlo nel 1884 sottraendolo a una banda di balordi che avevano rapinato una banca di Caldwell, nel Texas. (vedi anche SHI-FI>Weapons)

Sentieri selvaggi - 16 settembre 1956

Sentieri selvaggi (The Searchers) è un film western del 1956 diretto da John Ford. Nel 1989 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. Nel 1998 l'American Film Institute l'ha inserito al novantaseiesimo posto della classifica dei migliori cento film statunitensi di tutti i tempi, mentre dieci anni dopo, nella lista aggiornata, è salito al dodicesimo posto.

Mezzogiorno di Fuoco (High Noon) - 24 luglio 1952

Non c'è nessuna informazione diretta nel film riguardo alla sua collocazione temporale, tuttavia sono presenti alcuni elementi, messi più o meno intenzionalmente, che suggeriscono che la storia si svolga nel 1898, e più precisamente il 26 giugno. Nell'ufficio di Kane infatti, su due manifesti stampati appesi al muro si parla di una chiamata di volontari per una guerra; in particolare nel secondo (inquadrato in molte scene del film) vi sono le scritte "la guerra è dichiarata" e "il Presidente chiama 75.000 volontari". Poiché l'unica guerra dichiarata dagli Stati Uniti negli ultimi decenni dell'Ottocento fu quella ispano-americana, avvenuta nell'aprile del 1898, se ne deduce che il 1898 è l'anno della storia. Il giorno preciso si può desumere dal fatto che, nella scena in cui l'addetto alla stazione ferroviaria riceve il telegramma che annuncia l'arrivo di Miller, su un muro della stanza viene visualizzato il giorno 26 su un calendario; poiché nel 1898 l'unica domenica 26 si ebbe nel mese di giugno, l'unica data compatibile con tutti questi elementi è proprio il 26 giugno 1898. "Mezzogiorno di fuoco" è un western costruito con un'unica unità di tempo e di spazio. La durata del film (85') corrisponde quasi all'estensione della vicenda, visto che gli eventi iniziano alle 10:25 e terminano poco dopo l'arrivo del treno di mezzogiorno. Così come gli eventi si svolgono all'interno di Hadleyville, tipica cittadina del West, con la main street, con i suoi uffici e negozi, le casette bianche con il giardino e la staccionata bassa in legno, la chiesa, il saloon, l'albergo, le strade polverose. Lo spazio, messo in quadro da Zinnemann, è bipolare tra esterno e interni: se il primo è composto da strade assolate in cui si muove solitario Kane, i secondi sono i vari luoghi dove si sono radunati i cittadini nell'attesa dello scontro. (vedi SPECIAL>Gary Cooper)

La pistola sepolta - 12 luglio 1956

Dramma esistenziale in contesto western, che affronta con amarezza l'impossibilità di cambiare vita e di rinunciare alla violenza in un ambiente dove l'unica legge sembra essere quella della pistola; per essere se stessi l'unica soluzione è fingersi morti. Un ammirevole Glenn Ford nei panni del bottegaio considerato da tutti un inetto e codardo, tormentato dai fantasmi del suo passato di pistolero infallibile, e di Broderick Crawford in quelli del bandito presuntuoso.

The Fastest Gun Alive is a 1956 western film starring Glenn Ford, Jeanne Crain, and Broderick Crawford. When the film was first released, The New York Times film critic, Bosley Crowther, praised the film and the actors, writing, "Although it is more concerned with mood and motivation than with gunplay, The Fastest Gun Alive, which crashed into the Globe yesterday, emerges as an engrossing and, on occasion, a comic and tricky adventure...Although it takes a mite too long to reveal the reasons for his actions, Glenn Ford's characterization of a man driven by fear and a desire for a peaceful life is both sensitive and forceful...

Sono stati i film di John Ford a fare della Monument Valley un’icona degli Stati Uniti. Il regista ha ambientato qui, tra gli altri, Ombre rosse del 1939, riferimento e modello per tante pellicole successive, Sentieri selvaggi del 1956, entrambi interpretati da John Wayne, e Il grande sentiero del 1964.

Poco lontano e sempre in Arizona, gli Old Tucson Studios sono un’altra location molto sfruttata dal genere. Il vasto set è stato costruito alla fine degli anni ’30 e rappresenta una cittadina di metà ‘800. Molte pellicole sono state girate a Old Tucson, tra cui Un dollaro d’onore ed El Dorado, entrambi diretti da Howard Hawks. Tra l’altro questo set ha ospitato in parte le riprese della serie televisiva "La casa nella prateria", prodotta dal 1974 al 1983.

Sentieri selvaggi, 1956

È stato uno dei primi film a essere pubblicizzato con una serie di quattro documentari sui retroscena della lavorazione, ovvero uno dei primi esempi di the making of o dietro le quinte. Presentatore dei documentari era Gig Young, ospite fisso Jeffrey Hunter. I documentari sono visibili nell'edizione in DVD. Gli esterni furono girati nella Monument Valley, ad Aspen in Colorado e nella provincia dell'Alberta in Canada.

Tex e gli intrepidi del West hollywoodiano... John Wayne (1907-1979), Gary Cooper (1901-1961), Richard Widmark (1914-2008), James Stewart (1908-1997), Henry Fonda (1905-1982) e Glenn Ford (1916-2006).

John Wayne è il più famoso e leggendario, icona del senso del dovere, eroe malinconico coraggioso e rude, interprete di grande fisicità.

Gary Cooper magnifico attore dallo sguardo magnetico, Oscar per Mezzogiorno di fuoco. Spesso onesto eroe con o senza macchia.

Richard Widmark, uno dei personaggi “negativi” di Hollywood è ricordato come attore dotato di una grande presenza scenica, di fascino e di un forte carisma. Con notevole perizia e una suggestiva e moderna carica di ambiguità, seppe poi rinnovare altri modelli del film d'azione. Nonostante avesse recitato in molti film a sfondo violento, Widmark disprezzò sempre la violenza e le armi. Dopo il termine della carriera si impegnò a promuovere leggi più severe per il controllo delle armi da fuoco negli Stati Uniti.

James Stewart uno dei migliori; carismatico, di grande presenza scenica, incarna patriottismo e senso del dovere. Perfetto per i personaggi manniani ma anche nei panni di quelli fordiani assolve egregiamente il suo compito.

Henry Fonda - mitico sceriffo - le sue caratteristiche principali sono la moralità, la calma, il controllo, ma anche il coraggio e la lealtà.

Glenn Ford, personaggio normale, uomo comune che finisce quasi sempre in situazioni apparentemente più grandi di lui. Pistolero longevo e divo più normale in quell'epoca. Giudicato la pistola più veloce del western hollywoodiano. Capace di estrarre e sparare in 0,4 decimi di secondi. Dopo di lui, in ordine, ci sono solo James Arness e John Wayne a possedere questa abilità con la pistola.

Glenn in "La legge del più forte"(The Sheepman) del 1 maggio,1958.

Widmark con James Stewart.

Il pianoro desertico è in realtà di origine fluviale (Colorado Plateau) e si trova al confine tra Utah e Arizona in un'area abbastanza isolata quanto estesa che dista più di 70 km dalla cittadina più vicina: Kayenta.

In onore del regista, uno dei belvedere più noti della Monument Valley è stato battezzato "John Ford’s Point".

Il territorio è prevalentemente pianeggiante ad eccezione del fatto che la pianura è cosparsa da una sorta di guglie (geologicamente definite "testimoni di erosione"), dette butte o mesas a seconda della loro conformazione. Questi edifici naturali formati da roccia e sabbia hanno la forma di torri dal colore rossastro (causato dall'ossido di ferro) con la sommità piatta più o meno orizzontale; alla base si accumulano detriti composti da pietrisco e sabbiale.

The View Hotel

Indian Rte 42, Oljato-Monument Valley, AZ 84536, Stati Uniti - La zona fa parte della Navajo Nation Reservation (dove ancora vive una tribù, con la quale è possibile dialogare con discrezione) ed è un Tribal Park con ingresso a pagamento.

Le guide sono fornite unicamente dalle popolazioni di indiani navajo che hanno guadagnato quelle terre e si possono trovare delle zone per dormire con roulotte e camper sempre gestite dagli indiani.

Wayne, Mon.Valley, The Searchers, Insight Vacations 2010

La Monument Valley è uno dei simboli degli Stati Uniti occidentali. La strada principale che conduce al luogo è la Highway 163.