" Non dimenticherò mai questa povera ragazzina " - dice mostrando la foto di un'adolescente con un foulard in testa - " La sorvegliante le ordinò di toglierlo, ma la poveretta non capiva il tedesco. La donna s'infuriò, e senza aspettare che potessi tradurre, con la frusta la colpì in faccia. Quella donna tedesca stava solo sfogando la sua rabbia contro la ragazza. Una ragazza così bella, così innocente. Lei pianse, ma non potei fare nulla. Prima che scattassi le fotografie, la ragazza si asciugò le lacrime e il sangue dal taglio sul labbro. A dire la verità, mi sentivo come se fossi stato colpito io stesso, ma non potevo intromettermi. Sarebbe stato fatale per me. Non potevi dire assolutamente nulla. Dio mio, quale crimine poteva avere commesso quella piccolina per merita
re un trattamento simile ? ". (vedi > TESTIMONIANZE)

* Czesława Kwoka * 1928 - 1943

Czesława Kwoka, il 13 dicembre 1942 fu inviata ad Auschwitz con un trasporto di 318 donne. Anche sua madre Katarzyna Kwoka fu deportata col numero 26949 e morì nel campo il 18 febbraio 1943. La foto è di Wilhelm Brasse, deportato n.3444, il famoso ritrattista di Auschwitz. A causa della sua origine germanica, conosceva il tedesco e, dopo essere stato mandato in un campo di concentramento, fu rapidamente promosso a traduttore. Quando i tedeschi scoprirono le sue capacità artistiche, divenne il principale fotografo del campo dal 1940 al 1945. I nazisti di Auschwitz erano ossessionati dal documentare i loro crimini di guerra. Tre mesi dopo, il 12 marzo del 1943, Czesława, numero 26947, muore con un’iniezione di fenolo al cuore, la sua unica colpa quella di essere nata il 15 agosto 1928 a Wólka Zlojecka, un villaggio nella regione di Zamość e segnata con un triangolo rosso, quello dei prigionieri politici nati in terra polacca di destinazione tedesca, anzi nazista. In questa foto, la ragazzina è ritratta con il volto tumefatto, i capelli cortissimi e nei suoi occhi  grandi e trasparenti, tutta la tragedia del potere criminale che annienta, ferisce e stermina gli esseri umani.  (vedi > AUSCHWITZ)

(Vedi > FILMATI)

* Fritz Bauer * - 1903-1968

Fritz Bauer (Stoccarda, 16-07-1903 - Francoforte sul Meno, 01-07-1968). Giurista tedesco. Nel dopoguerra fu molto attivo nel tentativo di ottenere giustizia per le vittime del regime nazista. Tra il 1957 e il 1960 il suo operato si dimostrò fondamentale anche per la cattura da parte del Mossad di Adolf Eichmann. Nel 1961, insieme a Gerhard Szczesny, fondò la Humanistische Union, un'organizzazione per i diritti dell'uomo. In qualità di pubblico ministero ebbe un ruolo fondamentale nell'avvio del processo di Francoforte (1963-1965) sulle responsabilità di alcuni membri del personale del campo di concentramento di Auschwitz.  Dopo la sua morte, la Humanistische Union donò il capitale necessario alla fondazione del Fritz Bauer-Preis.

La Broadway Pictures non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornata senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 7 marzo 2001, n. 62 del Parlamento italiano. Buona parte del suo contenuto proviene da Internet quindi valutato di pubblico dominio, dunque liberamente riprodotto. Chiunque voglia rivalerne il copyright può contattare il verificatore, utilizzando la sez. commenti, così sia le immagini che i video verranno immediatamente rimossi.   (Lg. 07-03-2001 n.62 P.i.)